Archivi tag: Serie C

Circolo Tennis Altamura, nel 2017 sarà ancora serie C

SerieC
La squadra del Circolo Tennis Altamura

Dopo le due preventivate sconfitte in trasferta contro le prime due del girone, il TC Trani e il TC Foggia, riprende spedita la marcia del Tennis Club Altamura. Domenica 17 aprile la nostra squadra ha affrontato e sconfitto per 4 a 2 lo Sporting Club Trani. Questa vittoria permette al nostro Club, con una giornata d’anticipo, di ottenere la matematica permanenza nel Campionato di Serie C anche nella prossima stagione. Un traguardo prestigioso che lascia il Circolo Tennis Altamura nell’ élite del tennis pugliese.
Sabato 23 aprile è in programma l’ultima giornata: i nostri ragazzi affrontano in casa il CT Brindisi che ci precede in classifica di un solo punto. Vincere significherebbe terminare al terzo posto e ottenere il record di 4 vittorie su 6 incontri. Appuntamento per le ore 15 30 di sabato 23 aprile.
Intanto, continuano le soddisfazioni anche per quel che riguarda i più piccoli. Sempre nella giornata di domenica 17 aprile si sono svolte le tappe Delfino e Super Cerbiatto del Fit Junior Program Bari/Bat. Straordinari i risultati dei nostri ragazzi che si sono tutti ben comportati e quasi tutti arrivati tra i primi 3. Nei Delfini da sottolineare con grande soddisfazione le vittorie di William Farella (2009) nel torneo maschile e Serena Genovese (2009) in quello femminile. Grande successo anche per Simone Carlucci (2007), nel Super Cerbiatto 2006/2007. Ottima prova nella stessa categoria ma nei 2008 anche per Carmelo Barresi, Pasquale Genovese e Caterina Mariello (2008) che, nonostante abbia giocato contro avversarie del 2006 e 2007, è arrivata tra le primissime.
Inutile nascondere la soddisfazione per un gruppo di piccoli/grandi ragazzi che stanno dimostrando con il lavoro e la dedizione, tutto il loro valore. Siamo tutti contenti e determinati nel proseguire con ancora maggior impegno e qualità questo percorso di crescita. Grazie per le soddisfazioni che ci regalate.

Circolo Tennis Altamura, seconda vittoria in serie C

TCAltamura
La squadra del TC Altamura al completo

Grande affermazione per la nostra squadra di Serie C nella terza giornata del Campionato 2016. Dopo la brillante affermazione di Andria della prima giornata e dopo aver riposato nella seconda, i nostri ragazzi hanno superato brillantemente e nettamente per 6 a 0 la formazione del Country Club Molfetta. Alla vigilia dell’incontro non poche erano le preoccupazioni, visto che si trattava di un vero e proprio spareggio per rimanere nella categoria. Il risultato è andato oltre ogni più rosea aspettativa e adesso potremo affrontare con più serenità ed ottimismo le prossime difficilissime trasferte, con le corazzate T. C. Trani E T. C. Foggia.
La squadra ha messo in campo cuore e determinazione, doti fondamentali per raggiungere gli obiettivi prefissati. Adesso il Campionato osserverà un turno di riposo per le festività pasquali e si riprenderà domenica 3 aprile con la trasferta di Trani.

CIRCOLO TENNIS ALTAMURA – COUNTRY CLUB MOLFETTA 6-0

Digesù (Altamura 3/4) – Mastantuoni (Molfetta) 6/1 6/2
Guastamacchia (Altamura 3/3) – Di Palma (Molfetta) 2/6 6/4 7/6
Fossanova D. (Altamura 2/8) – Pastore (Molfetta 3/3) 6/2 6/3
Fossanova F. (Altamura 2/8) – Nicolaescu (Molfetta 3/1)6/46/3
Crapuzzo/Digesù – Mastantuoni/Andriani 6/1 6/3
Fossanova F./Fossanova D. – Nicolaescu/Pastore 7/6 3/6 6/3

Circolo Tennis Altamura, ottimo esordio in serie C

I campi del Circolo Tennis Andria
I campi del Circolo Tennis Andria

Ottimo esordio per il Circolo Tennis Altamura nella prima giornata del Campionato di Serie C. I nostri ragazzi hanno vinto ad Andria per 4 a 2 ed iniziano alla grande questo difficile Torneo. Alla vigilia c’erano non pochi timori nell’affrontare la prima giornata in trasferta sulla terra rossa, ma la compagine biancorossa ha saputo far valere il proprio valore ed è riuscita ad espugnare Andria. Questa vittoria fa guardare con rinnovato ottimismo il proseguo del Campionato. Domenica 13 marzo i nostri ragazzi riposeranno; prossimo giornata domenica 20 marzo contro il Country Club Molfetta, altro incontro da vincere assolutamente.

Questi i risultati:

C.T. ANDRIA – C.T. ALTAMURA 2/4
Campana Luca (Andria – 3/5) – Crapuzzo Pasquale (Altamura – 3/5) 6/2 6/2
Guastamacchia Giuseppe (Altamura- 3/3)- Di Schiena Stefano (Andria 3/4) 6/1 6/3
Fossanova Daniele (Altamura- 2/8) – Chieppa Riccardo (Andria-3/4) 6/1 6/2
Fossanova Fabio (Altamura- 2/8 )- Petruzzelli Stefano (Andria-3/1) 6/3 6/3
Fossanova F.-Fossanova D./Di Schiena- Chieppa 6/3 6/1
Campana/Petruzzelli/Guastamacchia- Digesù 4/6 7/6 6/4

Circolo Tennis Altamura

Pellegrino Sport C5, capitan Gramegna da la carica

Capitan Gramegna in azione
Capitan Gramegna in azione

La Pellegrino Sport C5 ha praticamente un piede nella semifinale di Coppa Puglia 2015/2016 grazie alla bellissima vittoria ottenuta a domicilio del Bisceglie Futsal Club. L’avversario era davvero ostico per gli altamurani che, però, vincono con il risultato di 2-6 giocando in maniera pregevole e mettono una seria ipoteca sul passaggio del turno avendo ben quattro reti di vantaggio da gestire nella gara di ritorno tra le mura amiche.
La gara parte male per Gramegna e compagni che si trovano subito sotto di due reti. Mister Maremonti da una strigliata e i suoi ragazzi rimettono la gara in discussione chiudendo il primo tempo sul 2-2 con le reti di Falcicchio e Montemurno. Nel secondo tempo gli altamurani giocano benissimo e non lasciano spazio agli avversari travolgendoli con quattro reti segnate da Gramegna, Giordano, Pestrichella e infine Clemente che fissano il risultato finale sul 2-6.
Chiusa la parentesi Coppa Puglia, è ora di pensare alla difficile gara si sabato prossimo quando ad Altamura arriverà il Città di Bitonto. La compagine neroverde non attraversa un buon momento e, reduce da due sconfitte consecutive, occupa la settima posizione in classifica con nove punti. La squadra altamurana, che invece arriva da dieci risultati utili consecutivi tra campionato e Coppa, occupa la seconda posizione in classifica a quota 14 punti. Per non perdere ulteriore terreno a favore della capolista Dream Team Palo Del Colle, distante solo un punto, i ragazzi di mister Maremonti devono immediatamente ricaricare le batterie e cercare di conquistare i tre punti.
A dare la carica ci pensa capitan Gramegna che raggiunto dai nostri microfoni ha così dichiarato: “ Siamo molto soddisfatti del bel risultato e della prova portata a casa martedì a Bisceglie in Coppa Puglia. L’avversario era ostico ma abbiamo dimostrato di essere una buona squadra che gioca un buon futsal. Per quanto riguarda la gara di sabato prossimo, credo sarà tostissima. Non conosciamo bene il Città di Bitonto ma i bei risultati ottenuti fino ad un paio di settimane fa parlano da soli. Vengono da due sconfitte consecutive e sicuramente vorranno rifarsi ma allo stesso modo noi cercheremo con tutte le forze di conquistare i tre punti in palio. Anche se veniamo da una lunga striscia di risultati utili, non abbiamo ancora vinto due gare di fila in campionato e penso sia arrivato il momento di farlo. Vogliamo dimostrare che siamo una squadra da temere e vogliamo riprenderci la vetta della classifica. ”
Appuntamento quindi per sabato 28 novembre ore 16.00 presso il Palazzetto di Via Piccinni di Altamura per l’incontro valido per la settima giornata di campionato di serie C2 girone B. Pellegrino Sport C5 e Città di Bitonto saranno arbitrate dal signor Amedeo Lacalamita della sezione di Bari.

Domar Leonassa Altamura: che vittoria!!!

Leonessa-Primadonna
Una fase di gioco della partita

Un esordio così, ricco di emozioni contrastanti, capovolgimenti di fronte e quanto di più bello la pallavolo sa dare, forse, al PalaBaldassarra di Altamura nessuno se lo aspettava. Certo, la gara contro le baresi della Primadonna Volley era da prendere con le molle per la Domar Leonessa Altamura e lo si sapeva già alla vigilia, ma che si potessero vivere due ore e mezza piene di emozioni non era altrettanto preventivabile. Il 3 a 2 finale (25-18, 25-22, 23-25, 26-28, 21-19) è stato il giusto risultato della partita nonché il fedele riassunto di quello che il pubblico dell’impianto altamurano ha potuto assistere nel match d’esordio di questa serie C.
Dopo due parziali filati in maniera, tutto sommato liscia, per capitan Isabella Denora e compagne, poteva sembrare una formalità chiudere il terzo set e portare a casa l’intera posta in palio. Di fronte, però, c’era una squadra che non la pensava alla stessa maniera. Complice anche un rilassamento delle padrone di casa, le baresi riuscivano ad imporsi nel terzo parziale e riaprivano la partita. Svegliatesi dal torpore della frazione precedente, le rossoblu rientravano nel quarto set ben motivate nel chiuderla li ma non avevano fatto i conti con le atlete ospiti ringalluzzite dal set vinto. Ne veniva fuori un quarto set giocato punto a punto che, a causa di qualche errore di troppo, terminava per 28 a 26 per la Primadonna: 2 a 2 e tutto da rifare.
Ma se qualcuno pensava che le emozioni fossero finite qui, si sbagliava di grosso. Il tie break fra altamurane e baresi è stato un vero e proprio spot per la pallavolo caratterizzato da difese, recuperi, attacchi in sequenza. A spuntarla sono le ragazze di mister Claudio Marchisio con un 21 a 19 che la dice lunga su quello che le due squadre hanno dato in campo. Certo, potrebbe rimanere l’amaro in bocca per un punto perso ma per quello che la gara ha espresso, vincere in questa maniera, gettando il cuore oltre l’ostacolo, forse vale molto di più di quel punto.
Sicuramente sapevamo che di fronte avremmo trovato un avversario in gamba, da non sottovalutare, che di certo non ci avrebbe reso la partita semplicissima”– afferma la centrale e capitano della Domar, Isabella Denora , che aggiunge – “È stata una gara a mio parere bellissima, caratterizzata da tanta grinta e determinazione. Ci sono stati anche momenti di nervosismo e stanchezza, non lo nego, e questo ci ha fatto commettere qualche errore di troppo ma credo sia normale, visto che era la prima partita. Io e le mie compagne siamo soddisfatte del match disputato ma siamo anche consapevoli c’è molto da migliorare per raggiungere i nostri obiettivi”.
Il prossimo impegno per la Domar Leonessa Altamura sarà sabato 24 ottobre alle ore 18:30 contro un’ ostica Cuti Volley, vittoriosa all’esordio sul Volley Modugno.

Qui di seguito vi proponiamo il video dell’ultimo punto

Altamura di squadra, i primi due punti sono tuoi

Altamura-Manfredonia
La Libertas raccolta a metà campo al termine della partita

È terminata 81-77 per la Libertas Altamura la sfida del PalaPiccinni tra la compagine murgiana e l’Angel Manfredonia. Sfida che già alla vigilia si preannunciava ostica e che si è confermata tale viste le tante individualità presenti sul parquet che hanno dato vita ad un match intenso, senza esclusione di colpi e incerto fino all’ultimo secondo. Per la squadra di coach Ciociola è mancata la lucidità, sul pari 60-60, quando mancavano 4’36” al termine, dopo una bella rimonta, non è riuscita a sfruttare il momento di appannamento degli altamurani. Probabilmente avrà pesato la panchina corta a disposizione del coach. Il team biancorosso, invece, è riuscito a pungere in ogni occasione a sua disposizione permettendo di allargare le maglie difensive avversarie grazie ad una precisione da tre quasi chirurgica, poi l’immensa prova di carattere in difesa e la grande prestazione del collettivo sono stati i giusti ingredienti per portare a casa i primi due punti della stagione. L’unica nota stonata è l’infortunio di Tom Woods.
I primi 10 minuti sono scivolati via in sostanziale equilibrio, con i locali ad infiammare il pubblico dalla distanza, grazie alle due triple di Fui, mentre per l’Angel il duo americano Bohanon-Miller faceva la voce grossa da ogni parte del campo. Il 17-17 sanciva che l’equilibrio regnava sovrano, ma la difesa altamurana lanciava segnali positivi.
Nella seconda frazione coach Laterza comincia a ruotare gli uomini a sua disposizione, tenendo sempre alto il ritmo della gara. La mossa produce gli effetti sperati e la Libertas si porta sul +8, costringendo la panchina sipontina a chiamare time-out. I viaggianti non riescono a ricucire il gap e si va al riposo sul 41-30.
Nel secondo tempo non si segna per ben due minuti, complici le polveri bagnare delle bocche da fuoco delle due squadre, ma De Bartolo sblocca la stasi del match da oltre l’arco portando i suoi sul massimo vantaggio, +17. La partita si rianima e vive di botta e risposta, ma l’Angel alza l’intensità difensiva, con una zona press, e ricuce lo strappo,che porta Ciccone e compagni sul -6. L’Altamura, però, non si scompone e ricomincia a macinare gioco e punti, fino all’infortunio di Woods che viene accompagnato a bordo campo dai suoi compagni. Il gioco si riprende in un silenzio irreale ma un buzzer beatter di Barozzi da tre, che vale il 56-42, fa esplodere il palazzetto.
Al rientro Aliberti cerca, con una bomba, di cambiare l’inerzia del match, ma la Libertas risponde a tono con il neo entrato Manicone, bravo a farsi trovare pronto nonostante non sia mai sceso in campo fino a quel momento. Al trentasettesimo gli arbitri, però, non fischiano un netto antisportivo ad Alvisi, il quale fa un plateale fallo su Fui che lanciava in contropiede, zero contro uno, Manicone. Oltre al danno si aggiunge la beffa, in quanto i murgiani esauriscono il bonus falli e subiscono il pareggio. Fortunatamente Perrucci in penetrazione subisce un fallo antisportivo da D’arrisi e questo produce un vantaggio di 4 punti che dura solo qualche secondo, a causa di una bomba di Bohanon e ad un 1su2 di Aliberti dalla linea della carità. Sul capovolgimento di fronte Fui si inventa 5 punti consecutivi che diventano 8 quando De Bartolo scarica la quarta tripla. La fiducia degli altamurani aumenta, le maglie difensive si stringono ma una reazione di Perrucci, dopo un fallo subito, produce un fallo tecnico a favore dei viaggianti. Il time-out di Laterza serve per stemperare gli animi, ma al rientro lo 0 su 2 dello stesso dalla lunetta fa mugugnare il pubblico. Coach Ciociola ci crede e invita i suoi al fallo sistematico, Difonzo prima e Manicone poi fanno 1 su 4, mentre dall’altra parte Bohanon, a 12” dal termine, si inventa la bomba del 80-77. I sipontini, però, non sono bravi a fermare subito il tempo e il successivi tiri liberi di Barozzi sono una sentenza. Con 4 punti da recuperare e 5 secondi da giocare l’Angel non produce il canestro della disperazione. Alla sirena il tabellone recita Libertas Altamura 81 – Angel Manfredonia 77.

LIBERTAS BASKET ALTAMURA – ANGEL MANFREDONIA 81-77
Parziali: 17-17, 41-30, 56-42, 81-77

ARBITRI: O. Todisco di Putignano (primo arbitro) e R. A. Ferrari di Cellamare (secondo arbitro).
LIBERTAS BASKET ALTAMURA: Woods 10, Barozzi 10, De Bartolo 17, Radovic 3, Esposito 2, Fui 21, Perrucci 11, Difonzo 4, Manicone 3, Castellano n.e., Allenatore Lateraza, Vice all. De Bartolo V.
ANGEL MANFREDONIA: Miller 20, Carmone n.e, Bohanon 23, Vaira n.e., Gramazio 7, Aliberti 11, Ciccone, Castigliego n.e., Alvisi 5, D’arrisi 11, Allenatore Ciociola, Vice all. Carbone.
NOTE: Antisportivo fischiato a D’arrisi, Fallo tecnico fischiato a Perrucci, usciti per 5 falli De Bartolo, Radovic per la Libertas Altamura, Miller per Manfredonia.

Leonessa Volley Altamura, raggiunto l’accordo con la Domar

Domar-Leonessa
Domar Leonessa Volley Altamura

L’ASD Leonessa Volley Altamura è lieta di annunciare di aver raggiunto l’accordo con l’azienda Domar SPA dell’altamurano Antonio Lorusso, che per la prossima stagione agonistica 2015/16 si fregerà del titolo di Main Sponsor Ufficiale.
Domar rappresenta l’eccellenza del “made in Italy” nella produzione di parafanghi, paraspruzzi e complementi di montaggio per il settore automotive, destinati in particolare ai veicoli industriali, ai veicoli leggeri e ai veicoli telescopici, agricoli e speciali.
Domar ha contribuito a rivoluzionare il settore dell’automotive con l’introduzione di una vasta gamma di accessori realizzati con l’ausilio di materiali plastici che grazie alle qualità fisiche e meccaniche uniche hanno concretizzato le strategie gestionali dell’amministratore unico Antonio Lorusso sempre rivolte all’innovazione.
La presenza nazionale ed internazionale dell’azienda non distoglie l’attenzione dal suo legame con il territorio testimoniato da un impegno costante e concreto.
Domar pone, infatti, tra le proprie priorità la partecipazione ad attività d’interesse sociale, culturale e sportivo, al fine di offrire possibilità di sviluppo e di crescita. Offre ai giovani l’occasione di esprimere il proprio talento e di stimolare in questo modo meccanismi di ascesa del territorio.
Ed in quest’ottica va letto il fresco legame con la Leonessa Altamura ,compagine sportiva partecipante al Campionato Regionale di Serie C femminile e campionati di eccellenza under 14, under 16 ed under 18, che da sempre lega i propri successi ad un accurato lavoro sulle giovani generazioni locali rendendola di fatto l’Associazione Sportiva Pugliese più vincente, in ambito giovanile, dell’ultimo decennio.
La partnership, oltre alla presenza del marchio sulle maglie di gioco, prevede la possibilità di sviluppare numerose iniziative di comunicazione, co-marketing e di carattere sociale che verranno messe in atto nel corso dell’anno agonistico.