Archivi tag: Valentino Basket Castellaneta

La Libertas regala il derby al Castellaneta

castellaneta-libertas
Una fase della partita

Palatifo indigesto per la Libertas Altamura che per il terzo anno consecutivo non riesce ad uscire con i due punti dalla tana della Valentino basket. Festeggia Castellaneta che alla partita ci era arrivata senza Resta G. e Gaudiano e in pratica è scesa in campo con soli 6 uomini. Altamura, invece, non ha sfruttato proprio la panchina un po’ più lunga, infatti, coach De Bartolo concede pochissimi minuti a Fui e lascia seduto in panca Manicone. Durante il match la Libertas è andata a corrente alternata, ma quello che ha deluso è stata la fase difensiva che ha concesso diversi tiri facili agli avversari, nonostante con la difesa a zona del secondo quarto il team aveva trovato le giuste contromisure a Novovic e Nelson. Poi nella seconda frazione dopo un incessante punto a punto, è avvenuto l’episodio che ha cambiato la gara: un antisportivo a Barozzi, il quale aveva semplicemente recuperato un rimbalzo e a seguire era stato platealmente tenuto per le braccia da un avversario. Decisione che ha di fatto chiuso una gara maschia condotta da una coppia arbitrale non all’altezza. Onore e merito comunque agli avversari che sicuramente non meritano quella posizione di classifica.
Ora la classifica si fa sempre più corta con Francavilla che ha agganciato proprio i biancorossi, mentre Olimpica, Foggia e Manfredonia tallonano i murgiani, in ritardo di soli due punti. Bisogna riscattarsi giovedì contro Martina nell’ultima gara casalinga di andata.
Starting-five classico per la Libertas Altamura che parte con Perrucci, De Bartolo, Maietta, Radovic e Barozzi, dall’altra parte coach Compagnone fa scendere sul parquet Resta, Novovic, Nelson, Cassano e Rotundo. Partita subito in salita per i viaggianti che subiscono la maggior voglia di vittoria dei tarantini, che illuminati dal duo Nelson-Novovic, iniziano il match nel migliore dei modi. Sono Radovic e Barozzi, quest’ultimo chiamato a far a sportellate con il centro montenegrino, a tener viva la Libertas Altamura, ma due bombe di Resta, la secondo a fil di sirena, chiudono il quarto sul 24-14.
Durante il break coach De Bartolo risistema a zona i suoi in difesa, mossa che produce gli effetti sperati. Altamura, infatti, reagisce trascinata da Maietta. De Bartolo pesca dalla panchina per cercare di fornire la scossa ai suoi, e Vignola contribuisce con una tripla al parziale di 6-17 che permette alla Libertas di portarsi avanti nel punteggio. La partita si infiamma, Novovic vuole strafare e sbaglia una schiacciata lanciato in contropiede. La gara è maschia e la coppia arbitrale non ha sempre lo stesso metro di giudizio, ma anche questo è basket. Dopo diversi tentativi andati a vuoto, Barozzi si esibisce in uno dei suoi pezzi forti, una stoppata su Rotundo lanciato in contropiede. Nessuna delle due squadre riesce a scappare, Maietta, a cui viene concesso molto spazio, con 5 punti consecuviti, firma il 34-36. Sembra il risultato che avrebbe chiuso il primo tempo, ma Resta decide di mettere dentro da tre da casa sua ed è 37-36.
Al rientro sembra scesa in campo una sola squadra: la Libertas Altamura. Radovic e Maietta mandano in confusione la difesa avversaria e firmano il mini-break di 0-8, ma complice qualche fallo non fischiato in difesa alla Valentino, che i padroni di casa si riavvicinano con Novovic fino al 42-44. Altamura è tornata a concedere punti facili in attacco, ma con un sussulto d’orgoglio De Bartolo scarica la sua prima tripla, mentre ancora una volta Barozzi stoppa, questa volta Resta. L’inerzia sembra tutta dalla parte dei biancorossi baresi, ma un antisportivo fischiato a De Bartolo cambia le carte in tavola. Rotundo e Buono firmano il sorpasso e la partita da ora in avanti fila via sui binari dell’equilibrio. Alla fine del terzo quarto Castellaneta conserva il punticino di vantaggio (56-55).
La prima azione dell’ultima frazione è una tripla di Rotundo che si vede sputare dal ferro la tripla del +4, ma la traiettoria della palla fa si che questa finisca comunque nel canestro. Altamura prova a rispondere con Maietta, ma è ancora una volta la difesa a concedere molto. Nelson, fin li tenuto bene dalla difesa altamurana, deposita più di una volta sfruttando la sua atleticità. La Libertas si trova a rincorrere e a dover ricucire 5 punti di svantaggio. Allora la premiata ditta PerrucciMaietta, entrambi da tre, firmano il controsorpasso. Ma a 3’03” accade il fattaccio: Barozzi recupera un prezioso rimbalzo in attacco, ma viene praticamente bloccato ad un braccio da un suo avversario. La sua reazione è quella di restare fermo come una statua per mostrare all’arbitro il fallo subito. Proprio il primo arbitro fischia, e dopo qualche secondo di incertezza incrocia le mani ad indicare l’antisportivo a Barozzi, che resta incredulo. Decisione assurda che di fatto chiude il match. Altamura prova a restare attaccata alla gara con il fallo sistematico, ma la giornata non felice da oltre l’arco produce un divario di 10 punti eccessivo. Alla fine il tabellone recita Castellaneta 82 Altamura 72.

VALENTINO BASKET – LIBERTAS ALTAMURA 82-72
Parziali: 24-14; 37-36; 57-56; 82-72.

VALENTINO BASKET: Rotundo 10, Wright-Nelson 26, Cassano 4, Resta D. 15, Novovic 18, Buono 9, Carucci, Patella, Scarati ne, D’Onofrio ne. Coach Compagnone.
LIBERTAS ALTAMURA: De Bartolo 6, Radovic 13, Perrucci 8, Maietta 25, Barozzi 15, Fui, Vignola 5, Colonna ne, Manicone ne, Castellano ne. Coach De Bartolo.
ARBITRI: Marseglia (BR) e Di Vittorio (BA).
Usciti per falli: nessuno. Antisportivo a De Bartolo (ALT), Barozzi (ALT).

La Libertas tramortisce il Castellaneta

Libertas-Castellaneta
Un’azione di gioco (ph. Valentino Castellaneta)

La Valentino Basket Castellaneta viene asfaltata dalla Libertas Altamura nel derby della Murgia. Doveva essere la gara del rilancio per i biancorossi tarantini, giunti in terra altamurana per interrompere quel filotto di dieci gare consecutive che sta creando sgomento nell’ambiente ma Altamura non ha ceduto di un centimetro dal primo secondo di gioco. Una buona fluidità di gioco in attacco, anche se con qualche disattenzione di troppo in difesa, hanno messo in archivio un gara, comunque, dominata dall’inizio alla fine. A segno per la Libertas tutti i 9 uomini scesi in campo, compreso l’under Castellano. In questa gara ottime sono state le risposte di chi ha giocato meno durante l’anno: Manicone e Difonzo prendono sempre più confidenza con il canestro, Esposito oltre ai 3 punti ha fatto registrare una difesa più pulita contribuendo a portare a casa ben 6 rimbalzi, nonostante avesse di fronte Coleman e Moliterni. Infine ancora eccellente la prova di Perrucci, superba quella di Radovic che ha messo anche un canestro da tre e ottimi segnali da De Bartolo che sta tornando il De Bartolo che ha fatto cose assurde nella prima parte di stagione.
Laterza, dovendo fare ancora a meno di capitan Fui, manda dentro il quintetto base visto a Trani: Perrucci, Difonzo, Radovic ad agire da esterni e Bjeletic e Barozzi nel pitturato, coach Massaro risponde con Moliterni, Gaudiano, Rotolo, Resta e Coleman. Proprio quest’ultimo apre le danze vincendo la marcatura di Bjeletic. Altamura ci mette un po’ per ritrovarsi e viene infilata, per lo 0-4 da Gaudiano, ma e proprio Bjeletic in post alto a dare il la all’8-0 di parziale che infonde tranquillità tra le file baresi. Castellaneta soffre la zona avversaria e prova da tre, con Moliterni, a scardinarla, ma dall’altra parte prima Barozzi da oltre l’arco poi un tap in di Bjeletic ristabiliscono le distanze. La Valentino soffre il momento no di Resta in cabina di regia mentre dall’altra parte la difesa a zona chiamata da coach Massaro viene punita dalla bomba di Perrucci, che induce la Valentino basket al time-out. Altamura continua a far girare bene palla e a macinare basket, fino al 24-12 siglato dalla tripla di De Bartolo che chiude il quarto.
Alla ripresa De Bartolo sfrutta i blocchi e penetra, ma dall’altra parte è Coleman che prova con una schiacciata a dare la carica ai suoi. Massaro chiede subito di alzare la pressione difensiva e la Libertas perde il feeling con il canestro costringendo la panchina locale a chiamare time-out. Al rientro Laterza ricambia in cabina di regia inserendo Difonzo, ma sono Bjeletic e Radovic a prendersi la scena il primo con una stoppata su Coleman, il secondo con una tripla invocata a gran voce da Laterza. Gli altamurani rimettono la gara sui binari giusti portandosi sul +19, fino alla tripla di Rotolo che chiude il primo tempo sul 42-26.
Poco prima dell’inizio coach Massaro prova a svegliare i suoi urlano che la partita non era chiusa. Al rientro ancora Moliterni prova a fare la voce grossa con una tripla, ma prima Barozzi dalla lunetta poi De Bartolo da oltre l’arco rispediscono al mittente i tentativi dei valentiniani di rientrare. Perrucci da tre e Barozzi firmano il +20, ma ancora una bomba di Moliterni prova a tenere accese le speranze di rimonta, ma i biancorossi di casa riescono a tenere gli avversari a 20 punti di distanza, 66-46.
L’ultimo quarto è puro spettacolo. Radovic serve un assist al bacio, da dietro la schiena a Bjeletic che spicca il volo e deposita a canestro, mentre Perrucci continua a martellare da oltre l’arco. Il Castellaneta si vede solo con azioni personali dei singoli: due triple di Mansueto e qualche buono spunto di Coleman. Dall’altra parte, Laterza dopo la tripla di Bjeletic comincia a richiamare in panchina i titolari per mandare in campo Manicone, Esposito e Castellano che infila anche un libero. La partita scivola via con i tifosi di casa a festeggiare. La Libertas vince 88-60.
La prossima giornata l’Altamura osserverà un turno di riposo e sarà l’occasione per poter visionare i prossimi avversari: un rinnovato Ruvo che andrà a far visita proprio al Castellaneta.

LIBERTAS BASKET ALTAMURA – VALENTINO CASTELLANETA 88-60
Parziali: 26-12, 42-26, 66-46, 88-60

LIBERTAS BASKET ALTAMURA: Barozzi 11, Fui ne, De Bartolo 10, Radovic 19, Esposito 3, Castellano 1, Bjeletic 17, Perrucci 17, Difonzo 4, Manicone 6, All. Laterza, Vice De Bartolo.
VALENTINO CASTELLANETA: Resta, Moliterni 15, Gaudiano 6, Coleman 17, Rotolo 7, Mansueto 5, Picaro 8, Marangione 6, Pancallo ne, Carucci, All. Massaro, Vice Perrone.

Libertas, altra sconfitta amara

Castellaneta-Libertas
Valentino Castellaneta – Libertas Altamura: la palla a due (ph Vivicastellaneta)

Seconda sconfitta consecutiva, terza in quattro gare, per la Libertas Basket Altamura che cede i due punti ad una Valentino Basket che, trainata dal proprio pubblico, fa sua una partita comunque in bilico fino alla fine. Purtroppo nel primo tempo si è vista un’Altamura tutt’altro che brillante: molle in difesa e a tratti confusionaria d’avanti. Da salvare c’è solo la reazione dell’ultimo quarto, ma sul -2, con una situazione falli non ottimale, senza Fui, Barozzi ed Esposito, la Libertas ha ceduto. Castellaneta, quindi, ha festeggiato con i propri tifosi i 6 punti in classifica, grazie ad una vittoria fondamentale per la corsa per evitare i play-out.
Altamura si può consolare con il turno di riposo della prossima giornata, che giunge nel momento ideale, e sarà utile per ritemprare mente e fisico prima del tour de force che ci porterà al 23 Dicembre nell’ultima sfida dell’anno.
Coach De Pasquale, prima della gara, deve rinunciare a Rotolo per una tendinite, mentre Laterza è messo peggio viste le assenza di Santarsia e con Difonzo, almeno nelle intenzioni pre-gara, in panchina solo per onor di firma. I quintetti iniziali sono i seguenti: De Bartolo, Fui, Barozzi, Radovic ed Esposito per gli altamurani, mentre Acito, Salerno, Moliterni, Coleman e Resta per i valentiniani.
La partita entra subito nel vivo con Resta a muovere la retina da oltre l’arco da una parte e con Radovic in penetrazione dall’altra. Si nota subito, però, che la Libertas è disattenta e la prova è l’infilata in contropiede di Moliterni, che accende il suo pubblico con una schiacciata. Le palle perse dei viaggianti premiano i padroni di casa che con le bombe di capitan Moliterni e Acito provano ad allungare, ma si va alla prima pausa sul risultato di 19-13.
La musica non cambia alla ripresa. Coleman si sblocca sotto canestro, mentre Altamura si porta sul -5 grazie alle bombe di Barozzi e De Bartolo. Il contro-break di 6-0 rispedisce i tentativi di rientro agli avversari e la Valentino basket continua a giocare con più scioltezza, fino al 38-29 che manda tutti negli spogliatoi.
Dopo la pausa lunga la Libertas sembra rientrare, grazie al parzialone di 0-7 che costringe coach De Pasquale a chiamare time-out. Questo resta un fuoco di paglia, in quanto, i baresi si smarriscono nuovamente. Sotto la regia di Resta che detta ritmo e giocate, Castellaneta risponde con un 10-2 di parziale che infuoca il palazzetto. Questo è il punto in cui la Libertas sembra iniziare a rispondere a tono agli avversari. Il terzo quarto si chiude sul 56-46.
Negli ultimi dieci minuti gli altamurani tornano a giocare con il cuore e cominciano a rosicchiare punti, fino a quello che sarà un finale thriller. Le percentuali di Castellaneta scendono vertiginosamente, mentre PerrucciFuiDe Bartolo bombardano da oltre l’arco e portano i loro sul -1 a 1’36’’ dal termine. Purtroppo Laterza perde in serie Barozzi, Esposito e Fui per limite di falli, giocandosi anche la carta dell’infortunato Difonzo. Quando Coleman schiaccia in tap-in, tutto sembrava chiuso, ma Radovic in penetrazione e De Bartolo e Manicone riaprono da tre. Il montenegrino, purtroppo, che molto bene aveva fatto fino ad allora, perde due volte palla e di fatto consente ai locali di portarsi sul +4. Risultato che non cambia dopo l’ultimo tentativo di Difonzo da oltre l’arco. La partita si chiude 81-77.
Prossimo incontro Domenica 15 Novembre ore 18,30 quando al PalaPiccinni arriverà il Ruvo griffato stelle e strisce.

VALENTINO BASKET CASTELLANETA – LIBERTAS BASKET ALTAMURA 81-77
Parziali: 19-13, 38-29, 56-46, 81-77

VALENTINO BASKET CASTELLANETA: Salerno 11, Acito 12, Resta 18, Moliterni 18, Coleman 12; Mansueto 10, Gaudiano. Ne: Marangione, Pancallo, Scarati. All. De Pasquale,
LIBERTAS BASKET ALTAMURA:
Radovic 21, De Bartolo 17, Fui 8, Esposito, Barozzi 16; Perrucci 8, Manicone 7, Difonzo. Ne: Castellano. All. Laterza,
ARBITRI:
Soldano di Trani (BT) e Acella di Corato (BA),
NOTE:
Barozzi, Esposito e Fui usciti per raggiunto limite di falli.