Archivi tag: Volley

Ancora un ruggito per la Leonessa

Barletta-Leonessa
Un’azione di gioco

Vittoria non facile ma, non per questo, meno meritata per la Pastificio Dibenedetto Leonessa Altamura che, al Palasport Marchiselli, ha avuto la meglio sul Boasorte Volley Barletta, quarta forza del campionato alla vigilia del match, con il punteggio di 3 a 1(27-25, 26-24, 24-26, 25-20 i parziali). Le altamurane, nonostante non fossero al meglio fisicamente, hanno disputato una gara intensa, sempre propositive ma condita, qua e la, da qualche errore di troppo che non consentiva di prendere il largo nei vari set. D’altro canto, le barlettane non potevano permettersi passi falsi dato che sono in piena lotta play off. È venuta fuori una gara equilibrata per lunghi tratti, almeno per i primi tre parziali finiti tutti hai vantaggi. La gara è stata vinta da chi, nel complesso, ha avuto più fame di vittoria e da chi ha saputo mettere a terra i palloni che contavano nei momenti decisivi della gara.
“Sapevamo che la partita sarebbe stata difficile, non fosse altro perché si affrontavano la terza e la quarta forza del campionato” – afferma mister Claudio Marchisio, al termine del match – ” Noi venivamo da una settimana difficile a causa di diversi acciacchi fisici a più di qualche ragazza, fatto sta che per la prima volta nella stagione ci siamo presentati con solo dieci elementi a referto. Le ragazze hanno affrontato con la giusta concentrazione la partita cercando di sopperire al meglio alle problematiche fisiche e tecniche mettendoci tanta grinta e tanto cuore. I set vinti ai vantaggi lo stanno a dimostrare”.
Quello di Barletta è stato il successo numero 15 per capitan Monica Nanocchio e compagne che, nel prossimo turno di campionato, affronteranno al PalaBaldassarra l’Aquila Azzurra Trani dodicesima in classifica a quota 6 punti.

La Leonessa vince anche a Molfetta

Molfetta-Leonessa
Le Leonesse festeggiano la vittoria

La Pastificio Dibenedetto Leonessa Altamura conquista il successo numero 14 di questo campionato di serie C andando a sbancare il Pala Don Luigi Sturzo di Molfetta. Le ragazze di mister Claudio Marchisio hanno avuto la meglio su le ostiche padrone di casa della Pegaso con il risultato di 3 a 0 (25-21, 25-21, 25-23) al termine di una gara molto equilibrata, giocata punto a punto. Merito delle padrone di casa, ben disposte in campo in fase difensiva ma capaci anche di non far allungare le leonesse nel corso dei parziali. La Leonessa, dal canto suo, pur non essendo nella sua migliore serata, a causa anche di infortuni non ancora assorbiti del tutto per alcune atlete, ha gettato il famoso cuore oltre l’ostacolo, vincendo la gara e incamerando tre, importantissimi punti, che blindano ancor di più il terzo posto.
Le altamurane sono scese in campo con questa formazione: Ndriollari in cabina di regia con Fanelli sulla sua diagonale, Nuzzi e DiTommaso al centro, Facendola e Nanocchio bande con Rizzi libero. I primi due set hanno seguito lo stesso canovaccio: parziali equilibrati ma che scivolavano, col medesimo punteggio in casa altamurana. Più difficile la terza frazione dove la Leonessa presentava due novità in campo: Lorusso come opposta e Pepe banda. Nonostante lo svantaggio di sette lunghezze durante il set, le leonesse hanno saputo recuperare tanto da vincere al rush finale: 25 a 23 e vittoria in cassaforte.
Il prossimo turno vedrà la Pastificio Dibenedetto affrontare, ancora in trasferta il Barletta reduce dalla sconfitta contro il Cuti Volley. Avversarie temibili le barlettane che avranno, sicuramente voglia di ripartire per consolidare la loro posizione play off.

La Leonessa conquista la finale

Tuglie-Leonessa
Le squadre si scambiano i saluti

Fermo il campionato di serie C, la Pastifico Dibenedetto Leonessa Altamura è, comunque, scesa in campo nei quarti di finale di coppa Puglia. Ad attendere le altamurane, dopo una lunga trasferta, c’era una formazione di tutto rispetto, seconda nel girone B del massimo campionato regionale, come il Talion Volley Tuglie di mister Vincenzo Barone.
Ad avere la meglio con il punteggio di 3 a 1, in una gara decisamente equilibrata, almeno per i primi tre parziali, sono state le leonesse che hanno, alla fine, meritato l’approdo alla final four. Private praticamente da subito di capitan Monica Nanocchio, a causa di un problema nel riscaldamento, le murgiane hanno gettato il famoso cuore oltre l’ostacolo, sopperendo con quella grinta e quella voglia di lottare tipica della Leonessa. Detto della buona prova di tutte le atlete scese in campo una menzione particolare va fatta ad una Laura Facendola che, per larghi tratti, è stata un vero e proprio martello che si abbatteva sulla difesa tugliese e a Marika Fanelli che si è ben comportata in un ruolo, quello di laterale, non propriamente suo. Un dato va sottolineato: la Leonessa è l’unica rappresentante del girone A della finale, dato che le altre protagoniste dell’ultimo atto della coppa saranno Spongano, Oria e Mesagne.
Detto della prima squadra è doveroso uno sguardo alle ragazze dell’under 14 che, dal quadrangolare di Castrovillari, rientrano a casa con un bel secondo posto e ben due premi individuali assegnati alla centrale Donatella Lacalamita e alla palleggiatrice Miriana Papangelo.

La Leonessa vince nella tana delle pantere

Cerignola-Leonessa
Foto di gruppo per la Leonessa

Ancora una vittoria. Ancora tre punti, di quelli pesanti. La Leonessa Altamura esordisce col botto nel girone di ritorno di questo campionato di serie C battendo, al PalaDiLeo, la capolista Tecnomaster.biz Cerignola per 3 a 1 (25-20, 14-25, 25-13, 25-21) che non conosceva sconfitte da ben 45 incontri consecutivi. Una partita tosta, contro le padrone del campionato che ha visto le ragazze di mister Claudio Marchisio giocare a viso aperto gettando il cuore oltre l’ostacolo, diventato, alla vigilia, quasi insormontabile data l’assenza, nelle file murgiane, di un elemento importantissimo quale la centrale Paola Nuzzi (sostituita dalla Ninivaggi autrice di un’ottima prova), ko a causa dell’influenza.
Dopo un primo parziale, equilibrato per lunghi tratti, terminato a vantaggio della Leonessa, e un secondo finito nelle mani delle ragazze di mister Valentino, capitan Nanocchio e compagne decidevano di dare un’accelerata al proprio gioco vincendo in maniera netta i successivi set, portando, così, a casa un successo importante quanto meritato. Davvero ottima la prova delle due bande Nanocchio e Facendola, che hanno martellato, la metà campo cerignolana con attacchi continui e ficcanti. Benissimo anche il libero Rizzi puntuale sia in ricezione che in difesa.
“Siamo riuscite a prendere tre punti importanti su un campo difficilissimo come quello del Cerignola ancora imbattuto” – afferma una raggiante Monica Nanocchio al termine del match – “È stata una partita che abbiamo cercato di prepara al meglio durante la settimana nonostante qualche acciacco che ha colpito qualcuna di noi. Acciacco che puntualmente sparisce quando noi leonesse scendiamo in campo. Siamo scese in campo unite e compatte, pronte a sopperire all’assenza di Paola Nuzzi, a cui è dedicata la vittoria. Un plauso vorrei farlo alla nostra Ninivaggi che ha sostituito in maniera impeccabile Paola. C’abbiamo messo tanta grinta e tanto cuore, ingrediente fondamentali per poter battere una corazzata come Cerignola. Da capitana, mi sento soddisfatta del grande lavoro che, con la squadra e i tecnici, stiamo portando avanti con massima dedizione e impegno. Ora si torna a lavorare per preparare al meglio la prossima partita contro le nuove prime della classe della Primadonna Bari”.
Soddisfazione anche nelle parole dell’altra banda altamurana, Laura Facendola: “La partita contro Cerignola è stata una delle partite più importanti giocate in stagione, nella quale dovevamo dare il massimo, senza mollare una palla. Devo dire che così è stato. La vittoria è la giusta ricompensa per i sacrifici svolti durante l’arco della settimana”.
Neanche il tempo di festeggiare una grande vittoria che subito le ragazze di mister Marchisio si troveranno ad affrontare un nuovo, importante, match. Al Palabaldassarra, infatti, arriverà la nuova capolista del campionato, la Primadonna Bari, un vero e proprio esame di maturità per le leonesse altamurane.

La Leonessa Altamura non si ferma più

Montescaglioso-Leonessa
Montescaglioso – Leonessa Volley Altamura

Sembra non conoscere ostacoli la cavalcata della Pastificio Dibenedetto Leonessa Altamura. La vittoria di Montescaglioso per 3 a 1, contro un ostico Caffè Gallitelli, ha chiuso il girone d’andata delle altamurane, terze in classifica a quota 31 punti. Il successo di sabato, il nono consecutivo, consente alle ragazze di mister Claudio Marchisio di presentarsi allo scontro contro la capolista Cerignola, in una condizione psico-fisica ottimale. Non sarà facile, ovviamente, ma queste ragazze hanno tutte le carte in regola per mettere in seria difficoltà la dominatrice, ancora imbattuta, del campionato.
Il match contro il Caffè Gallitelli, fatta eccezione per un terzo set costellato da parecchi errori soprattutto in fase offensiva, è stato affrontato dalle leonesse con il giusto atteggiamento. Capitan Nanocchio e compagne hanno dimostrato una certa superiorità sia a livello tecnico che caratteriale in barba, anche, alla differenza d’età.
“Ottimi questi tre punti ottenuti su un campo difficile come questo di Montescaglioso”- afferma mister Marchisio, che aggiunge: “Il match non è stata una passeggiata sia per la qualità dell’avversario ma anche sotto l’aspetto meteorologico data la temperatura decisamente bassa. Chiudiamo il girone al terzo posto e siamo pronti a ripartire fin da subito contro la capolista, alla quale cercheremo di stoppare la lunga striscia positiva”.
Con la fine del girone d’andata si è delineato anche il tabellone della Coppa Puglia. Quarti di finale in gara unica in casa della meglio classificata fra le prime quattro del girone A (Cerignola, Primadonna Bari, Leonessa e Cuti Volley in ordine di classifica) e le prime quattro del girone B (Mesagne, Tuglie, Oria e Spongano). Le vincenti daranno vita alla final four prevista per il 15 aprile prossimo.

Pokerissimo della Leonessa

Leonessa-Foggia
La Leonessa Volley durante il cambio di campo

E sono cinque. Tanti sono i successi consecutivi della Leonessa Altamura in questo campionato di serie C. L’ultimo della serie è stato colto in quel di Foggia dove le ragazze di mister Claudio Marchisio hanno regolato con un secco 3 a 0 (25-17, 25-18, 25-14) le padrone di casa della Giardini del Mago, fanalino di coda del torneo. Un successo mai in discussione, quello delle atlete murgiane che hanno fatto valere la loro superiorità fin dalle prime battute. Non è mancato, tuttavia qualche momento di fisiologica rilassatezza nelle file altamurane ma, chi mastica di pallavolo, sa che in determinate situazioni ciò può accadere.
Il match del PalaPreziuso, oltre a permettere alla Leonessa di issarsi a quota 19 in classifica, ad una sola lunghezza dalla coppia Montescaglioso/Cuti Volley, è stato prezioso perché ha consentito a tutte le ragazze convocate di mettere minuti di gioco effettivo nelle gambe cosa che, a lungo andare, non potrà che andare a vantaggio delle altamurane in vista dei prossimi e più impegnativi impegni. Il primo di questi sarà in programma domenica prossima quando, al Palabaldassarra, Monica Nanocchio e compagne dovranno vedersela con l’Adriatica Volley Trani, compagine ostica da prendere con le proverbiali pinze.

Leonessa Altamura…e sono quattro

La squadra al completo
La squadra al completo

Le ragazze della Leonessa Altamura c’hanno preso davvero gusto e, fra le mura amiche del PalaBaldassarra, battono con un netto 3 a 0 (25-16, 25-16, 25-18) il Polis Corato, portando a quattro la striscia di vittorie consecutive. Una bella prestazione quella delle leonesse sia dal punto di vista squisitamente tecnico che da quello caratteriale. A queste due componenti si è aggiunta anche una certa continuità nelle prestazioni, elemento, quest’ultimo, che se mantenuto può far fare un ulteriore salto di qualità alla compagine murgiana che, al momento, conserva la quinta piazza in classifica a quota 16 punti.
Il match, dopo un avvio equilibrato, prendeva la via di Altamura grazie anche un turno veramente efficace della centrale Nuzzi che sovente metteva in difficoltà la ricezione coratina. Pungenti e puntuali in questa fase anche gli attacchi della banda Facendola. Il secondo parziale è stato la perfetta copia del precedente. All’equilibrio iniziale, seguiva una fase nettamente a favore delle padrone di casa che, questa volta sfruttavano l’ottimo servizio di Fanelli per mettere in difficoltà le ospiti. Anche la terza frazione ha seguito la falsa riga delle prime due, con le altamurane a menare le danze grazie anche a percentuali positive in tutti i fondamentali e ad un’ottima regia di Ndriollari: 3 a 0 e tre punti nel carniere.
La Leonessa tornerà in campo sabato 10 novembre, ospiti della Giardini del Mago, fanalino di coda, in quel di Foggia.

La Leonessa Altamura si rialza

leonessa-pegaso
Le Leonesse si caricano prima della partita

C’era voglia di riscatto in casa Pastifico Dibenedetto Leonessa Altamura, dopo la brutta prova di Capurso, e riscatto è stato. Grazie ad una gara ben giocata sia a livello tecnico che caratteriale, le ragazze di mister Claudio Marchisio hanno avuto la meglio delle molfettesi del Gima Consulting con il punteggio di 3 a 0 (parziali a 11, 23 e 14). Gioco fluido e determinazione nel chiudere i punti, questi sono stati i fattori che hanno caratterizzato l’incontro delle altamurane, finalmente ritornate a giocare come è nelle loro corde.
Le padrone di casa sono scese in campo con Ndriollari al palleggio (davvero precisa in cabina di regia) e Fanelli sulla sua diagonale, capitan Nanocchio e Facendola laterali, Di Tommaso e Nuzzi, autrice di un ottima prova, al centro con Rizzi libero. La gara inizia subito col piede giusto e senza eccessivi patemi d’animo per le leonesse che fanno proprio il primo parziale con il punteggio di 25 a 11. Il secondo set, al contrario del precedente, è, invece, più equilibrato sia a causa di una maggiore determinazione delle molfettesi sia per un numero di errori fin troppo elevato da parte delle bianco blu. Ciò nonostante, il tabellone di un PalaBaldassarra caloroso e gremito come spesso accade, ha dato ragione alle padrone di casa: 25 a 23. Decise a chiudere la pratica, le altamurane entrano nel terzo parziale più decise e motivate tanto da chiudere a 14 il set.
Tre punti importanti per la classifica e che, cosa più importante, danno morale ad una squadra che può guardare con più ottimismo al futuro. Futuro che ha il nome della Boasorte Volley Barletta, prossima avversaria della Leonessa, domenica 20 novembre, sempre al PalaBaldassarra.

La Leonessa inciampa a Valenzano

cuti-leonessa
Cuti Volley – Leonessa Volley Altamura

Trasferta negativa quella contro il Cuti Volley che ha visto le ragazze della Pastificio Dibenedetto Leonessa Altamura cedere per 3 a 0 (a 22, 20 e 17 i parziali). Una sconfitta che ci sta tutta data una prestazione opaca della formazione murgiana che non ha espresso in campo quello che queste ragazze sanno e possono dare. Al di la della delusione per questo avvio di campionato balbettante, va sottolineato il fatto che la Leonessa, durante l’estate, ha cambiato parecchi elementi della squadra. Fattore questo che non deve essere, assolutamente una giustificazione ma che ha il suo notevole peso. Sono andate vie pedine importanti, rimpiazzate da elementi validissimi e che, sicuramente, nell’arco della stagione sapranno dare il proprio contributo. Questi cambiamenti, d’altro canto, hanno bisogno di essere assimilati al meglio per poter dare i frutti sperati che non sono immediati. Bisogna avere pazienza e lavorare all’unisono per trovare i giusti automatismi che è fisiologico che, ad inizio stagione, non ci siano o siano presenti soli ad intermittenza. Il tempo, si dice, sarà galantuomo e, in casa Leonessa, si ha la certezza che le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare.
“Il bilancio di queste prime partite purtroppo non è uno dei migliori” afferma il capitano della Leonessa Monica Nanocchio, che aggiugne – “A mio avviso un minimo di colpa è da attribuire anche al calendario che, già nelle prime gare, ci ha fatto incontrare le squadre più forti e che ambiscono ai primi posti della classifica. Detto questo, che non vuole essere un alibi, penso che potrebbe essere una situazione utile a farci crescere ulteriormente. In squadra abbiamo nuovi elementi e quindi penso che forse dobbiamo ancora trovare quell’affiatamento che abbiamo avuto negli anni precedenti. L’unica cosa da fare come squadra è quella di continuare ad impegnarci al massimo e, soprattutto, ad armarci di tanta pazienza e lavoro in modo da migliorare. Purtroppo, c’è anche da dire che in queste prime gare non stiamo giocando secondo le nostre capacità e potenzialità. Sicuramente le aspettative dei nostri allenatori che ci allenano ogni giorno con tanto impegno e che vogliono cercare di farci crescere sotto tutti i punti di vista, sono state un po’ deluse ma sono convinta che usciremo presto da questa situazione. So di cosa siamo capaci, quindi non mi resta che fare un grosso augurio alla mia squadra affinché possiamo raggiungere quelli che sono i nostri obiettivi . Sono sicura che la leonessa sarà come la fenice che risorgerà dalle ceneri”.

Primo successo per la Leonessa Altamura

leonessa-monopoli
Le Leonesse si caricano prima della partita

Con un netto 3 a 0 (parziali a 16, 23 e 12) la Pastificio Dibenedetto Leonessa Altamura coglie il primo successo stagionale ai danni della neopromossa Apulia Monopoli, cancellando così, lo zero nella casella partite vinte. Una vittoria importante e che da morale quella delle altamurane, non fosse altro perché arrivata nonostante i malanni di stagione che hanno colto alcune giocatrici della rosa. Certo, qualche giro a vuoto, soprattutto nella seconda parte del match c’è stato ma, in definitiva, la gara non è mai stata in discussione.
Mister Marchisio decideva di mandare in campo questo sestetto: Ndriollari al palleggio con Lorusso sulla diagonale, Fecendola e Nanocchio di banda, Nuzzi e Di Tommaso al centro e Pepe libero. Dopo aver disposto senza eccessivi problemi dell’avversario nel primo parziale, il secondo set ha presentato qualche difficoltà in più. Il Monopoli, infatti, metteva in campo una maggiore determinazione mentre le leonesse incappavano in qualche errore di troppo risultando, a volte, confusionarie in campo. Il set, comunque, finiva in casa altamurana con il punteggio di 25 a 23, grazie anche all’ingresso di Ninivaggi al centro. Il terzo parziale, invece, filava liscio come il primo, garantendo così, il primo successo alle atlete murgiane
“Una gara non giocata al massimo da parte nostra” – afferma mister Marchisio, al termine dell’incontro –“ma la cosa ci può stare dato i problemi di salute che hanno attanagliato diverse nostre giocatrici. Di sicuro è un successo che ci da morale e porta punti importanti in classifica. In vista di sabato spero di recuperare più ragazze possibile per poter preparare al meglio la difficile trasferta di Capurso contro un avverso ostico come il Cuti Volley”.