17 Ottobre 2021

Altamurasport

Tutto lo sport cittadino in un clik

Team Altamura, addio sogni di gloria

4 min read
Casarano-Team

Team Altamura, una fase di gioco


Casarano-Team
Team Altamura, una fase di gioco

È caduto l’ultimo tabù del campionato di Eccellenza, stagione 2016/2017: non ci sono più squadre imbattute. L’unica a vantare lo zero nella casella delle sconfitte era il Team Altamura che, però, dopo la sonora sconfitta per 3 a 0 a Casarano, ha perso anche questo primato. Mai in partita la formazione guidata da Gennaro Di Maio, costretta in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo.
L’ultimo acquisto del Team Altamura, Bottone, si accomoda in panchina e così ad affiancare Rana in avanti è Rotunno. La squadra altamurana regge bene per i primi venticinque minuti, poi, però, incassa il primo gol di Schirinzi
che, con un tiro-cross, beffa Keita. Da lì, la partita si trasforma in un monologo dei padroni di casa e a peggiorare le cose ci pensa Fernandez che nell’extra time della prima fazione si becca il rosso diretto per un fallo di reazione. Per l’attaccante Venezuelano è la seconda partita consecutiva conclusa anzitempo, dopo l’espulsione rimediata contro il Barletta.
Nella ripresa la reazione della squadra altamurana non arriva e, anzi, è il Casarano a suggellare un’ottima prova raddoppiando con Pignataro
che, dopo aver intercettato palla, si trova la strada spalancata verso la porta difesa da Keita che, nel tentativo di fermare, l’attaccante rossoblù, lo atterra. La palla, comunque, termina lo stesso in rete e il portiere biancorosso viene “solo” ammonito. Al 19′ arriva il tris del Casarano con Caputo
che supera Keita da calcio di punizione. Il Team Altamura non prova neanche a cercare il gol della bandiera, l’unico tiro è una punizione centrale di Fiorentino, e così il triplice fischio finale sancisce la fine dell’imbattibilità.
Per la formazione murgiana, quella di Casarano è stata probabilmente una delle più brutte prestazioni della stagione e il fatto di essere in emergenza da parecchio tempo non può essere un alibi per una società così ambiziosa. Adesso, il cammino verso la promozione diretta in serie D si fa molto arduo e, oltretutto, bisogna iniziare a guardarsi alle spalle con il Casarano che si è avvicinato.
Il tempo per le analisi, però, non c’è: mercoledì si va a Moliterno per la prima partita del triangolare valido come primo turno della fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza.

CASARANO – TEAM ALTAMURA 3-0

CASARANO: Casalino M., Signore, Schirinzi, Zaminga (35′ st Portaccio), Stranieri, Casalino A., Stringano (83′ Leggieri), D’Arcante, Pignataro, Quarta, Caputo (24′ st Iunco). A disposizione: Pastorelli, Rosciglione, Marretti, Colluto. Allenatore: Sportillo.
TEAM ALTAMURA: Keita, Natale (1′ st Tragni), Montrone, Montemurro, Cannito, Di Benedetto, Morea, Fiorentino, Fernandez, Rana, Rotunno (16′ st Di Senso). A disposizione: Petruzzelli, Zimbardi, Ostuni, Lede, Bottone. Allenatore: Di Maio.
ARBITRO: Recchia di Brindisi.
ASSISTENTI: Colaianni di Bari e Colavito di Taranto.
RETI: 25′ pt Schirinzi (C), 12′ st Pignataro (C), 19′ st Caputo (C).
AMMONITI: Zaminga, Casalino M. (C), Cannito, Keita, Fiorentino (TA).
ESPULSI: 46′ pt Fernandez (TA) per fallo di reazione.
RECUPERO: 1’pt., 3’st.
NOTE: Pomeriggio soleggiato, temperatura 16°, terreno in buone condizioni.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rispondi