Team Altamura, ancora una sconfitta casaligna

Team Altamura, ancora una sconfitta casaligna

I capitani si scambiano i saluti (© US Città di Fasano)
I capitani si scambiano i saluti (© US Città di Fasano)

Questa volta è il Fasano a sbancare il “D’Angelo”

Continua il deludente campionato della Team Altamura che, impegnata nella 14^ giornata del campionato di Serie D, è incappata nell’ennesima sconfitta casalinga stagionale, la quinta in sette partite. Questa volta a sbancare il “D’Angelo” è stato il Fasano, impostosi per 2 a 1 grazie ad un primo tempo dominato e una ripresa di sofferenza. La squadra altamurana, invece, si è svegliata troppo tardi e, pur giocando in superiorità numerica nell’ultimo quarto d’ora, ha solo sfiorato il pareggio.
Il primo tempo, come detto in apertura, è tutto di marca ospite. I brindisini impiegano un paio di minuti per rendersi pericolosi con Calabria che chiama in causa Giuliani con un tiro dalla distanza e al 12’ passano in vantaggio: corner di Corvino, sponda di Capomaggio e deviazione vincente di Forbes. L’attaccante fasanese si ripete al 36’: gran merito va a Sosa che dalla sinistre serve l’accorrente Forbes che, in spaccata, deposita la palla in rete. La Team Altamura sembra inerme e così torna negli spogliatoi senza avere tirato un tiro.
Altra musica nella ripresa con Molinaro che prima impegna Suma con un calcio di punizione dal limite, poi al 10’ riesce a superare l’estremo difensore ospite con un diagonale di pregevole fattura, sempre dal limite dell’area. L’attaccante altamurano, sicuramente il più in palla tra le fila della Team, ci riprova qualche minuto più tardi a seguito di una mischia in area ma il suo tentativo sorvola la traversa. Poi è la volta di Zerbo, subentrato da una decina di minuti a Lorenza, a tentare la via della rete con una botta da fuori area che si spegne sul fondo. Al 31’ altro momento importante della partita: il Fasano resta in inferiorità numerica a causa dell’espulsione, per doppia ammonizione, di Camarà. Al 36’ l’episodio che avrebbe potuto cambiare l’esito della partita: cross dalla sinistra di Molinaro per la testa di Zerbo che colpisce in pieno la traversa. Si fa avanti senza particolari sussulti fino all’ultimo minuto di recupero quando Russotto, con un tiro a giro dai venti metri, sfiora il palo. Subito dopo arriva il fischio finale.

Grazie a questo successo, il terzo consecutivo dall’arrivo in panchina di Danucci, il Fasano si rilancia in chiave play-off, mentre la Team Altamura resta impantanata nei bassifondi della classifica. La sconfitta, inoltra, è costata la panchina a mister Pezzella, che ieri è stato sollevato dal suo incarico. La conduzione della squadra, visto l’imminente impegno a Molfetta per il turno infrasettimanale del giorno dell’Immacolata, è stata affidata, almeno per il momento, a Leo Dibenedetto, allenatore della squadra Juniores.

TEAM ALTAMURA – US CITTÀ DI FASANO: 1-2 (0-2)

TEAM ALTAMURA: Giuliani, Errico (34’ s.t. Pinto), Devivo (16’ s.t. Barg Moser), Tazza, Mattera, Clemente, Russotto, Lucchese (121’ s.t. Monaco), Tedesco, Lorenzo (19’ s.t. Zerbo), Molinaro. All. Pezzella. A disposizione Spina, Sales, Baradji, Ziello, Massari.
US CITTÀ DI FASANO: Suma, Del Col, Bianco, Capomaggio, Camara, Gorzelewsky, Calabria, Bernardini, Sosa (34’ s.t. Prado), Corvino (38’ s.t. Battista), Forbes (32’ s.t. Callegari). All. Danucci. A disposizione Ceka, Taddeo, Mucedero, Losavio, Calemme, D’Addabbo.
RETI: 12’ p.t. e 36’ p.t. Forbes (F), 10’ s.t. Molinaro (A),
ARBITRO: Mirri di Savona.
NOTE: Espulso al 31’ s.t. Camarà (F). Ammoniti: Camarà (F), Forbes (F), Molinaro (A), Monaco (A), Zerbo (A), Prado (F). Rec. p.t. 3’; s.t. 5’.

Risultati e classifica


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.