8 Dicembre 2021

Altamurasport

Tutto lo sport cittadino in un clik

Team Altamura, pari casalingo con la Mariglianese

4 min read
Team Altamura - Mariglianese 2-2 (photo credits Altamurasport)

Team Altamura - Mariglianese 2-2 (photo credits Altamurasport)


Team Altamura - Mariglianese 2-2 (photo credits Altamurasport)
Team Altamura – Mariglianese 2-2 (photo credits Altamurasport)

I biancorsossi reagiscono allo svantaggio iniziale ma non vanno oltre il pareggio

La vittoria della settimana scorsa in casa dell’Audace Cerignola aveva illuso un po’ tutto l’ambiente e per questo molti si aspettavano una facile vittoria per la Team Altamura. Così non è stato, merito di una Mariglianese ben messa in campo e mai rinunciataria e complice una prestazione sotto tono sopratutto del centrocampo altamurano che solo in poche occasioni è riuscito a trovare il bandolo della matassa.
A dire il vero, le prime avvisaglie di una giornata non facile per la Team Altamura, arrivano dopo un quarto d’ora di partita quando gli ospiti si rendo pericolosi sopratutto grazie alle incusioni sulla fascia destra di Peluso che infatti, al 32′, dopo una ghiotta occasione capitata sui piedi di Molinaro che alza troppo il pallonetto a tu per tu con l’estrmo difensore ospite, porta in vantaggio i campani con un bel colpo di testa su cross dalla sinistra di Massaro. La reazione della Team Altamura, anche se piuttosto confusa, arriva ad un paio di minuti dal riposo quando Tedesco, lanciato in profondità, dopo aver perso l’attimo buono si scontra con Maione: per il direttore di gara, Lasarco della sezione di Potenza, ci sono gli estremi per il penalty che Zerbo realizza spiazzando il portiere ospite.
Nella ripresa, il ritmo cala, i centrocampisti altamurani, Monaco su tutti, sembrano spaesati e così la partita si avvi stancampente verso l’ultimo quarto di gara. Al 25′ mister Pezzella manda il centrocampista Dayawa che, dopo un paio di minuti è l’artefice dell’azione più bella della partita: l’ultimo arrivato in casa altamurana supera in bello stile un paio di avversari, serve sulla destra Tedesco che pesca Molinaro al centro dell’area per il gol del vantaggio dei padroni di casa. La Marigliansese non si perde d’animo e cinque minuti più tardi, sugli sviluppo di un anglo, trova il goal del pari definitivo, con Langella che, appostato sul secondo palo, mette alle spalle di Giuliani. Nei minuti finali sono gli ospiti a tentare in qualche modo di conquistare l’intera posta in palio, ma la retroguardia altamura riesce a resistere.
Prova abbastanza deludente per la Team Altamura che, nonostante il pareggio, secondo risultato utile consecutivo, non è riuscita a dare continuità alla prestazione di Cerigliola, palesando notevoli limiti sopratutto nella fase di costruzione del gioco. A deludere è sopratutto il centrocampo, con Monaco, in particolare, che è apparso lento e macchinoso e con Zerbo, forse l’uomo con il maggior tasso tecnico, che molto spesso ha girato a vuoto. Adesso sarà importate ricaricare immediatamente le pile perché mercoledì c’è il secondo turno infrasettimanale con la trasferta in quel di Matino.
Per chi vi scrive, questa partita è stata l’occasione per tornare, dopo quattro anni, allo stadio. Non vi nascondo che guardare un evento sportivo dal vivo, in questo caso una partita di calcio, è sempre, almeno per me, un qualcosa di particolare, con delle emozioni che la TV non riuscirà mai a trasmettermi. Impegni permettendo, spero che questa sia solo la prima di una lunga serie.

TEAM ALTAMURA – MARIGLIANESE 2 – 2

TEAM ALTAMURA: Giuliani, Errico, De Vivo, Baradji, Cancelliere (87’ Sales), Mattera, Lorenzo (70’ Dayawa), Monaco, Tedesco, Zerbo, Molinaro (91’ Massari). All.: Pezzella
MARIGLIANESE: Maione, Peluso, De Angelis, Sannia (70’ Orlando), Varchetta, Tommasini, De Martino, Langella, Esposito G. (82’ Palumbo), Aracri (85’ Esposito F.), Massaro (60’ Di Dato). Allenatore: Sanchez
RETI: 32’ Peluso, 43’ Zerbo (rig), 72’ Molinaro, 79’ Langella
ARBITRO: Giuseppe Lascaro di Potenza
ASSISTENTI: Leandro Laps di Potenza e Giuseppe Chiarillo di Moliterno
AMMONITI: Langella, Maione, Di Dato, Zerbo, De Vivo

Allegati

Rispondi