Ultrattivi, grande gioia per la vittoria nei play-off

Ultrattivi, grande gioia per la vittoria nei play-off

ASD UltrattiviPer la giovane società altamurana si profila la promozione in seconda categoria

Domenica 20 maggio si è disputata sul manto erboso dello stadio “D’Angelo” di Altamura la finale di ritorno dei play-off di Terza Categoria. Probabilmente per la prima volta due altamurane si contendono la piazza d’onore di questo campionato dilettantistico dopo aver primeggiato nella regular season. Le avversarie sono l’US Altamura, compagine storica guidata dagli eredi di Franco Tafuni, l’unico in grado di regalare palcoscenici prestigiosi alla città murgiana, e l’ASD Ultrattivi, società nata nel 2009, gestita da giovani under 35 in collaborazione con una community di “Presidenti e Tifosi Attivi”.
Nella gara di andata le due altamurane non sono andate oltre il pareggio, con una rete per parte, punteggio che avvantaggiava l’US Altamura in quanto, visto il miglior piazzamento in campionato (secondo posto contro il terzo degli Ultrattivi), in caso di parità di reti messe a segno avrebbe festeggiato la vittoria finale.
La gara di ritorno, giocata davanti ad un pubblico numeroso e caloroso, è terminata per 2 a 1 in favore degli Ultrattivi allenati dal mister Gianluigi Colonna. Quella vista al “D’Angelo” è stata una partita dai toni agonistici elevati, giocata senza timori da entrambe le parti. La rete del vantaggio Ultrattivi giunge a coronamento di una splendida azione corale, partita dai piedi dell’estremo difensore Dambrosio. Il pallone, viaggiando verticalmente, raggiunge l’esterno Farella che pennella un cross per il centravanti Cannito che, di testa, batte l’incolpevole portiere dell’Altamura. Il pareggio giunge nel recupero del primo tempo grazie alle già famose qualità balistiche di uno dei figli di Franco Tafuni, l’esperto Carlo. Guadagnato un calcio di punizione nei pressi del vertice dell’area di rigore degli Ultrattivi, Tafuni disegna una parabola sul palo più lontano che beffa l’estremo difensore di Ultrattivi.
Comincia il secondo tempo e Ultrattivi ritorna in vantaggio grazie ad un fraseggio di prima dei propri attaccanti. In un’azione di rimessa la palla giunge alla punta Saponaro che serve un assist perfetto all’esterno Centonze, bravissimo a calciare a volo siglando la rete.
Di lì in poi pochissime emozioni anche a causa della temperatura afosa e del campo pesante che sicuramente penalizza alla lunga i giocatori in campo.
Al triplice fischio, fuochi d’artificio, bandiere e striscioni per la festa Ultrattivi che, alla sua seconda stagione sportiva, centra il suo primo obiettivo dichiarato. La vittoria dei play-off, infatti, è una seria ipoteca sul salto di categoria che sarà ufficializzato nel mese di luglio dalla Lega Nazionale Dilettanti.
A fine gara raccogliamo le impressioni del direttore tecnico di Ultrattivi, Giuseppe Clemente: “Un grande plauso va ai nostri tesserati: i primi a credere fortemente in questo risultato sono stati loro! A ogni allenamento, da settembre a maggio, hanno partecipato tutti e venticinque i componenti della rosa, anche chi giocava meno, e la maggior brillantezza rispetto ai nostri avversari nei play-off, lo Spinazzola e l’US Altamura, ne è la dimostrazione. Il lavoro del mister Colonna, del suo vice Berloco, del preparatore dei portieri Pucci e del preparatore atletico prof. Carlucci è stato encomiabile! Per noi questo è il primo, piccolo passo verso ciò che ci siamo prefissati. Chiudiamo la stagione con la seconda miglior difesa del campionato (15 reti subite) e con una rosa dall’età media bassissima, 23 anni. Dieci giorni di tempo e poi inizieremo a pianificare la prossima stagione che, salvo sorprese, ci vedrà impegnati in Seconda Categoria”.

Ufficio Stampa ASD Ultrattivi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.